Viaggio in Giappone: il paese del Sol Levante

Quante volte hai pensato di realizzare un viaggio in Giappone?

Vivendo qui, mi capita con molta frequenza di rispondere a messaggi di persone che vorrebbero un itinerario consigliato per non perdersi il meglio del Paese del Sol Levante. La maggior parte dei turisti trascorre qui dieci giorni, arrivo e partenza inclusi.

Ecco qui una semplice guida per te!

Viaggio in Giappone

Tokyo

Photo Credit: @veronica.tokyo

Tokyo è quasi sempre il punto di arrivo e partenza del viaggio in Giappone.

Per visitare solamente le attrazioni principali della capitale occorrono almeno tre giorni. Le zone che non puoi assolutamente perderti sono le seguenti.

– Asakusa, è l’unica zona antica di Tokyo, dove il complesso del tempio buddista Sensō-ji fa da protagonista assoluto. Lungo la via che collega il Kaminarimon al tempio potrai osservare come vengono realizzati tanti dei dolci tipici giapponesi.

– Shibuya- Harajuku, nel tuo viaggio in Giappone non può di certo mancare una visita al Crossing più famoso e transitato al mondo, dove lo Starbucks o il settimo piano del Magnet offrono una vista unica. Lì, ti attende anche una foto con la statua di Hachiko, il cane la cui storia continua ad appassionare tutti.

Da Shibuya puoi raggiungere facilmente Harajuku, quartiere giovanile famoso per il “kawaii-style” di Takeshita Street. Nella stessa zona si trova il grande parco di Yoyogi dentro cui – immerso nel verde – puoi raggiungere il tempio Meiji-Jingu. Se è sabato o domenica potrai avere, quasi di certo, la fortuna di vedere la celebrazione di un matrimonio tradizionale giapponese.

– Shinjuku, quartiere effervescente, ricco di ristoranti e locali di ogni genere e da dove provengono la maggior parte delle foto simbolo della città. Qui c’è davvero l’imbarazzo della scelta: Golden Gai per un drink, uno dei tanti Rooftop o le Torri del Governo per godersi la città dall’alto, il quartiere a luci rosse di Kabukicho con l’enorme statua di Godzilla, e tanto tanto ancora.

Hakone

A un’ora in Shinkansen a sud di Tokyo si trova Hakone, meta molto famosa per gli Onsen naturali, per il lago Ashi – con il grande tori rosso – e per vista del Monte Fuji sul lago.

Una giornata ad Hakone con pernottamento in Ryokan è davvero consigliata per un momento di relax nel tuo viaggio in Giappone.

Osaka

Photo Credit: @veronica.tokyo

 

Osaka, Kyoto e Nara sono quasi equidistanti fra loro. Il mio consiglio è di arrivare ad Osaka da Hakone: in Shinkansen impiegherete circa tre ore.

Osaka è una città grande ma il mio consiglio è di rimanere solamente una notte.

Essendo la città “madre” della cucina giapponese, qui potrete assaggiare i migliori takoyaki, okonomiyaki e kushikatsu del Paese.

Le zone da visitare sono le seguenti.

– Il castello di Osaka, da cui potrete godervi la vista della città dall’alto ed il parco in cui è immerso.

– Shinsekai, zona di ristoranti dove potrete osservare l’iconica Tsutenkaku Tower, particolarmente consigliata di notte.

– Nanba e la via Dotombori, la zona più vivace di Osaka, dove potrete mangiare in uno dei tantissimi ristoranti o street food che si trovano lungo il fiume.

Nara

Photo Credit: @veronica.tokyo

 

Nara è una tappa d’obbligo per il tuo viaggio in Giappone. Secondo l’opinione dei turisti, sembra essere la località in assoluto più apprezzata.

Nara è l’antichissima capitale del Giappone, e qui vivono tantissimi cervi in libertà.

Situata a soli quaranta minuti da Kyoto ed Osaka, si visita in mezza giornata.

Nel parco di Nara si trovano praticamente tutti i punti più importanti da visitare. Il più importante è sicuramente il Tempio Todai-ji, una maestosa struttura in cui si trovano due statue del Buddha: una di queste è la statua del Buddha seduto più alta del Giappone.

Da Nagatsu-do, invece, potrete osservare l’antichissima capitale nipponica dall’alto

Kyoto

Photo Credit: @veronica.tokyo

Antica capitale del Giappone, Kyoto è la meta del tuo viaggio in Giappone che ti lascerà a bocca aperta per la quantità di siti storici da visitare. Diversamente da Tokyo, Kyoto ha avuto la fortuna di mantenere intatto il suo patrimonio artistico. Il mio consiglio è di rimanere almeno tre notti. La città è grande ed i luoghi da raggiungere sono molto distanti fra loro.

Da Osaka potrete raggiungerla in Shinkansen in meno di trenta minuti: è per questo che alcuni turisti decidono di pernottare ad Osaka e muoversi avanti-indietro ogni giorno. Se i prezzi di Kyoto sono troppo alti, potrete optare per questa soluzione.

I luoghi assolutamente da non perdere a Kyoto sono i seguenti.

 

– Tempio d’oro di Kyoto, una bellissima struttura buddhista ricoperta d’oro ed immersa nel verde. Per me, è uno dei luoghi più belli del Giappone.

– Ginkakuji, altra struttura buddhista, meno particolare rispetto all’altra ma costruita dentro un parco stupendo.

– Fushimi-Inari, il percorso con i mille torii rossi che portano alla cima della montagna.

– Bosco di Bambú, uno dei luoghi che conserva uno dei “suoni” del Giappone

– Ninenzaka, Sannenzaka ed il tempio Kiyomizu-dera, la zona dove potrete osservare tantissimi giovani indossare lo yukata e passeggiare.

– Pontocho e Gion, le due zone rimaste indietro nel tempo, dove gli edifici in legno fanno da protagonisti. È qui che, con fortuna, potrete incontrare delle geishe o maiko.

 

Potrete decidere di terminare il viaggio ripartendo dall’aeroporto di Osaka o di tornare in Shinkansen da Tokyo e volare dalla capitale. A voi la scelta!

 

Veronica Massi
 
Creata in Italia, emozionalmente modificata in Spagna, in fase di collaudo in Giappone. Nel mio profilo Instagram trovi foto di cibo, paesaggi e stranezze nipponiche. 
Non perdere il post di Veronica sul fuso orario in Giappone .

Per ulteriori informazioni su come organizzare un viaggio in Giappone puoi consultare il mio articolo Organizzare un viaggio in Giappone.