Cupcakes: un rito in amicizia

pubblicato in: Food | 2

La ricetta dei famosi dolci americani: i cupcakes

Se c’è qualcosa che mi  mette allegria quando sono giù di morale è cucinare. Non l’atto in sé, ma quello che c’è dietro il semplice infornare un tegame. C’è l’indecisione su cosa devi preparare, su quale blog consultare, su cosa ti ha colpito in qualche viaggio che vuoi riproporre ai  tuoi amici. Io ho deciso per il mio compleanno di preparare quella che per me è diventata ormai una specialità: i CupCakes.

Provati per la prima volta negli Stati Uniti nell’estate 2010, sono diventati  fonte di pura ossessione. Ho sempre voglia di provarne di nuovi e in ogni viaggio sono alla ricerca del cupcake perfetto. Associo ad ogni gusto uno stato d’animo o un particolare avvenimento.

Agosto 2010 New Jersey Chocolate cupcakes: L’eccesso di dolcezza ti lascia senza fiato come la vista delle bellezze d’America.

Dicembre 2010 Usa: Red Velvet: specchio dell’eccentrico e contagioso spirito natalizio americano. 

Ottobre 2011 Brighton: Biscuit cupcakes: lo stupore di un bambino in un negozio di dolci. 

Varsavia 2012: Fruit Cupcakes: buone imitazione degli originali, in armonia con tutte le altre imitazioni trovate.

Cupcakes Spezio

Per i miei amici ormai è un rito: trovarsi nei periodi di festa quando tutti tornano dopo mesi passati da fuori sede e ridere insieme mentre mi guardano prepararli. 

Io mi diverto tanto e per questo dico che cucinare ti aiuta nei momenti in cui sei triste, nei momenti in cui non vuoi essere solo, quando hai voglia di condividere emozioni con qualcuno o quando ti senti così vuoto da sentire l’esigenza di dover preparare qualcosa  che non sia un triste uovo al tegamino.

Per questo preparate cupcakes per e con i vostri partner, giocate preparandoli con i vostri figli o nipoti immergendovi tra mille colori e sapori, approfittate di feste e ricorrenze per stupire i vostri amici e perché no, guarnite con i frosting (crema al di sopra) più eccentrici e bizzarri così da rendere le vostre giornate meno grigie e più spensierate.

 

#SpezioRicetta


Cupcakes alla vaniglia:                                                                       

  • 120 g di farina
  • mezzo cucchiaino di pane degli angeli
  • 120g di burro
  • 120g di zucchero
  • 1-2 cucchiaini di sale
  • 2 uova medie

 a seconda di come si vogliono fare scegliere tra:

150gm di cacao amaro

1 cucchiaio di vanillina

a scelta scorza di limone


Frosting:

  • 100g di burro a temperatura ambiente
  • 500g di zucchero a  velo
  • 1/2 tazza di latte
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia

Cupcakes

Mischiare la farina con il pane degli angeli e il sale

Aggiungere burro e zucchero fino a che l’impasto diventi omogeneo

Aggiungere le uova una per volta

Dopo aggiungere la vanillina o eventualmente il cacao.

Inserire il composto in stampi per muffin preferibilmente formine da 12 e successivamente infornare a 180 gradi per una ventina di minuti.

 

Frosting

 

Mescolare il burro fino a renderlo cremoso e morbido con frusta elettrica.

Aggiungere lentamente lo zucchero il latte e la vanillina mescolando fino a renderlo spumoso.

Ricoprire i cupcakes con il frosting preparato e a scelta decorarlo con scaglie di cioccolato o smarties.

 

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

Cupcakes Spezio

 

 

                                                                                                                            Spezio

2 Risposte

  1. Ma che bravo che sei! E’ vero quel che dici, cucinare, preparare “cibo” è un momento di condivisione senza eguali (ci sono decine trattati sul valore socializzante del cibo, che sicuramente conosci…).
    Io nei momenti “ni” mi diverto a fare muffin (che poi non sono altro che i parenti poveri dei cupcakes…), ma con il frosting è sempre una lotta persa… Qualche volta l’ho fatto con il philadelphia al posto del burro, per cercare di alleggerirlo un po!
    Devo provare con la tua ricetta, anche se 1/2 kg. di zucchero a velo mi sembra un po troppo…

    • Spezio

      Hai proprio ragione. Il cibo è un momento di vera condivisione.
      Comunque so che il frosting è difficile da preparare, a ciascuno il proprio modo. Tipo una lettrice mi ha detto che si è trovata bene usando la mia ricetta e aggiungendo il latte poco a poco..:)

Lascia una risposta

Protected by WP Anti Spam