Mangiare insetti: sarà il futuro della nostra alimentazione?

pubblicato in: Food | 2

Mangiare insetti: che sapore hanno?

Quali si possono mangiare?

 

Mangiare insetti è sicuramente la notizia che nelle ultime settimane avrà attirato la vostra attenzione e forse la notizia dello snellimento da parte della Commissione europea per velocizzare le autorizzazioni sui nuovi alimenti vi avrà un po’ turbato perché tra tutte le cose che si possono mangiare, non avete mai pensato alla possibilità di mangiare insetti.

Qui voglio spiegarvi perché dovremmo pensare al Novel Food come una possibile alternativa per il nostro futuro…

La Fao stima che entro il 2050 la produzione di cibo nel mondo deve aumentare del 70% perché entro il 2013 si consumeranno almeno 39 milioni di tonnellate di carne ed al momento non esiste né lo spazio, né risorse per questi allevamenti.

Mangiare insettiSono l’alimento proteico più sostenibile, più economico e più ecologico e ricchi di amminoacidi essenziali, di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi

Perché l’entomofagia è una pratica che coinvolge già due miliardi di persone tra Asia, Africa e Sud America e fanno parte dell’alimentazione dell’uomo sin dal passato come riportato anche nella Bibbia.

Si ridurrebbero le immissioni annuali di gas con effetto serra perché la carne ne produce stimato dal 14% al 22 % tanto che una bistecca di carne in stima è paragonabile ad un’auto che percorre 16 km.

In Europa è consentito mangiare insetti già in Gran Bretagna, Olanda, Danimarca e Belgio ed è proprio quest’ultimo che a fine 2013 ha autorizzato la vendita di dieci specie di insetti per consumo umano. E’ stata proprio in occasione di Expo nel padiglione del Belgio che si è tornato a parlare di questa tematica perché è stato servito un buffet a base di grilli ed altri insetti per la prima volta in Italia dove ad oggi non è regolamentata la somministrazione al pubblico e non facendo parte dei cibi serviti “ tradizionalmente” nel nostro paese, per essere immessi nel mercato devono essere approvati dalle autorità competenti.

Molto famoso a livello europeo è il duo fiammingo composto dallo chef David Creelle e dalla sua partner Liesbet Minne titolare di Bugs World Solution Food che, dopo un viaggio in Thailandia, ha deciso di investire e diventando pionieri in questo campo sfruttando il potenziale di questa novità e il contesto curioso e vivace delle Fiandre dove sono stabili adesso.

Anche l’Italia vanta appassionati e curiosi che in numerosi hanno cercato di prenotare in ristoranti di milano l’esperienza di mangiare insetti ed alghe dopo che tutti i tg e le testate giornalistiche hanno parlato della degustazione di insetti avvenuta ad Expo nel Business Centre del padiglione del Belgio. I numeri però rivelano che solo l’8% degli italiani assaggerebbero insetti, mentre il 7 % proverebbe i ragni fritti.

Sicuramente vi sarete chiesti:

Ma quali insetti possono essere mangiati?

Tra le più richieste ci sono le locuste perché ricche di proteine e facili da catturare, i coleotteri molto popolari nelle zone amazzoniche, le farfalle e le falene perché ricche di ferro nella fase pupale, api e vespe già conosciute alle popolazioni asiatiche, formiche come prevede la cucina cambogiana e le cimici.

Che sapore hanno gli insetti?

Ecco alcuni spunti gourmet che magari vi faranno venire voglia di mangiare insetti: le formiche sembrano essere dolci e molto simili alle nocciole, le cimici sanno di mela e alcune larve di falena hanno un gusto abbastanza piccante. Questi sapori sono perfetti per essere adattati ad una cucina esperienziale.

E’ pericoloso mangiare insetti?

Assolutamente, al momento non ci sono casi presenti di contaminazioni e trasmissione di malattie tramite consumo di insetti ed ipoteticamente è meno rischioso rispetto all’assunzione di mammiferi ed uccelli. Sono state riscontrate allergie, ma sono paragonabili a quelle per i crostacei venendo anche essi classificati come Artopodi.

Per tutte queste motivazioni io non vedo l’ora di provare questa esperienza e penso sarà il caso di andare in Asia per mangiare insetti come cavallette fritte, api o vespe! Forse però in un prossimo viaggio nelle Fiandre andrò in un supermercato e acquisterò qualche insetto per provare questa esperienza che mi sta tanto incuriosendo.

2 Responses

  1. Smithb910

    Ultimately, a dilemma that I’m passionate about. I have looked for data of this caliber for the previous various hours. Your internet site is greatly appreciated. ekfeekedkeebbdae

Lascia una risposta

Protected by WP Anti Spam