Tag: USA

Thanksgiving:10 regole per un pranzo del ringraziamento perfetto

Dieci mosse per il perfetto Thanksgiving a tavola   Quando vorresti ritornare in America? Chi mi conosce Sa che la risposta a questa domanda è solamente una:  Thanksgiving. Sono stato…

Dieci mosse per il perfetto Thanksgiving a tavola

 

Quando vorresti ritornare in America?

Chi mi conosce Sa che la risposta a questa domanda è solamente una:  Thanksgiving. Sono stato negli States diverse volte, ma quasi sempre per Natale e per l’estate. Sogno da tantissimo tempo di vivere il giorno del ringraziamento nel clima familiare americano e quest’anno avevo tanta voglia di organizzare un pranzo  del ringraziamento a casa in famiglia e con gli amici e per questo mi sono chiesto quali sono le 10 mosse per il perfetto Thanksgiving a tavola?

Ovviamente ho risolto il problema chiedendo ad un’amica che vive in America e che è molto più esperta di me, Alessandra, ed ecco il decalogo da non perdere.

Dieci mosse per il perfetto Thanksgiving a tavola

Mentre il resto del mondo salterebbe Novembre per passare direttamente a Dicembre con il Natale e le vacanze, gli americani invece non ci rinuncerebbero per nulla al mondo. Novembre in USA è un mese importante. L’ultimo giovedí del mese infatti, si festeggia il Thanksgiving, ricorrenza che ricorda i Padri Pellegrini che approdarono a Plymouth nella costa Del Massachusetts, arrivati dopo un lungo viaggio dall’Europa a bordo della Mayflower. Dall’incontro con gli indiani indigeni e i pilgrims nacque la prima festa del Ringraziamento. Da allora si è tramandata la tradizione di consumare alcuni alimenti. Per celebrare il pranzo/cena (si tratta di un tardo pranzo e una cena anticipata) ci sono degli elementi imprescidibili. Ora, con la globalizzazione, volendo si può festeggiare il Thanksgiving in (quasi) ogni parte del mondo. Se volete sentirvi americani per un giorno, ecco a voi dieci elementi essenziali per una perfetta tavola in stile.

4125543027_c98b547eea_o

8 commenti su Thanksgiving:10 regole per un pranzo del ringraziamento perfetto

Come sarebbe stato studiare ad Harvard, nell’università più famosa d’America?

Studiare ad Harvard: sogni e aspirazioni tra le strade e gli edifici del campus C’è qualcosa che avevate voglia di fare quando eravate piccoli? Qualcosa che vi promettevate di vedere…

Studiare ad Harvard: sogni e aspirazioni tra le strade e gli edifici del campus

C’è qualcosa che avevate voglia di fare quando eravate piccoli? Qualcosa che vi promettevate di vedere un giorno quando sareste diventati grandi.

Nella lista delle cose da fare per me c’era quella di vedere e studiare ad Harvard. Sarà stato per i bombardamenti ricevuti dai telefilm americani che un po’ hanno accompagnato la mia adolescenza, sarà perché mi è sempre piaciuto dare il massimo in tutto (anche nello studio), ma io avevo proprio voglia di sentirmi un po’ uno studente americano, Preppy Style e un college da Ivy league.

Studiare ad harvard

5 commenti su Come sarebbe stato studiare ad Harvard, nell’università più famosa d’America?

Rockettes a Radio City: spettacolo di Natale a New York per tornare bambini

La magia del Natale a New York con lo spettacolo delle Rockettes a Radio City Vorrei imparare a guardare il Natale con gli occhi di un bambino. Vorrei la loro…

La magia del Natale a New York con lo spettacolo delle Rockettes a Radio City

Vorrei imparare a guardare il Natale con gli occhi di un bambino.
Vorrei la loro curiosità, la trepidante attesa e l’ostinazione nel difendere la figura di Babbo Natale come se si stessi mettendo loro in discussione il bene della mamma e del papà.

Devo dire che qui in Italia questo clima magico penso l’abbiamo un po’ perso e per adesso l’unico posto che mi ha fatto dire: “Cavolo, ma questo è Natale” è stara l’America, quando qualche anno fa ho passato le feste a New York in famiglia.
La differenza la noti già dal campanello perché quasi in ogni casa vieni accolto in casa dal suono di “We Wish you a Merry Christmas” che subito ti mette un sorriso.
Però ritornando ai bambini, voglio raccontarvi uno degli spettacoli CULT nella cultura new yorkese al quale ho avuto la fortuna di assistere: “Le Rockettes” a Radio City.

New York Radio City

Nessun commento su Rockettes a Radio City: spettacolo di Natale a New York per tornare bambini

Cupcake Red Velvet e tante coccole

Cupcake Red Velvet: per chi ha voglia di dolcezza. Ricetta tipica degli Stati Uniti L’arrivo dell’inverno è direttamente proporzionale alla voglia di chiudersi in casa, accendere il camino, metter su il…

Cupcake Red Velvet: per chi ha voglia di dolcezza.

Ricetta tipica degli Stati Uniti

L’arrivo dell’inverno è direttamente proporzionale alla voglia di chiudersi in casa, accendere il camino, metter su il pigiama a quadri e la felpa pesante stile americano e star sul divano con la coperta ad ascoltare musica.

Ora c’è chi preferisce star solo, chi cerca invece  attenzione negli altri e magari spera di poter dividere la coperta con qualcuno e chi invece cerca solo COCCOLE

E quelle puoi trovarle in modi diversi:  tra le braccia di qualcuno, nei giochi con il proprio cane, mentre mangi qualcosa di molto dolce magari pieno di cioccolata o quando decidi di preparare qualcosa per qualcuno.

Io oggi ho voglia di esser coccolato da dei buonissimi cupcake Red Velvet

Red Velvet

Perché amo il rosso. Perché mi sembrano i più adatti allo spirito natalizio. Perché sono i più colorati da preparare. Ecco svelati tutti i segreti.

1 commento su Cupcake Red Velvet e tante coccole

Cupcakes: un rito in amicizia

La ricetta dei famosi dolci americani: i cupcakes Se c’è qualcosa che mi  mette allegria quando sono giù di morale è cucinare. Non l’atto in sé, ma quello che c’è…

La ricetta dei famosi dolci americani: i cupcakes

Se c’è qualcosa che mi  mette allegria quando sono giù di morale è cucinare. Non l’atto in sé, ma quello che c’è dietro il semplice infornare un tegame. C’è l’indecisione su cosa devi preparare, su quale blog consultare, su cosa ti ha colpito in qualche viaggio che vuoi riproporre ai  tuoi amici. Io ho deciso per il mio compleanno di preparare quella che per me è diventata ormai una specialità: i CupCakes.

Provati per la prima volta negli Stati Uniti nell’estate 2010, sono diventati  fonte di pura ossessione. Ho sempre voglia di provarne di nuovi e in ogni viaggio sono alla ricerca del cupcake perfetto. Associo ad ogni gusto uno stato d’animo o un particolare avvenimento.

Agosto 2010 New Jersey Chocolate cupcakes: L’eccesso di dolcezza ti lascia senza fiato come la vista delle bellezze d’America.

Dicembre 2010 Usa: Red Velvet: specchio dell’eccentrico e contagioso spirito natalizio americano. 

Ottobre 2011 Brighton: Biscuit cupcakes: lo stupore di un bambino in un negozio di dolci. 

Varsavia 2012: Fruit Cupcakes: buone imitazione degli originali, in armonia con tutte le altre imitazioni trovate.

Cupcakes Spezio

2 commenti su Cupcakes: un rito in amicizia

It’s always Christmas in New York

La città dove è sempre Natale: New York Vi siete mai svegliati la mattina pensando a  qualcosa che desiderate tanto? Qualcosa  provato, magari, in qualche viaggio rendendo il vostro soggiorno…

La città dove è sempre Natale: New York

Vi siete mai svegliati la mattina pensando a  qualcosa che desiderate tanto?

Qualcosa  provato, magari, in qualche viaggio rendendo il vostro soggiorno incantevole?

Vi  confessando che l’unico posto dove vorrei essere adesso è New York.


New York sempre Natale

 

Per me New York è Natale.

 

Nessun commento su It’s always Christmas in New York

Digita la tua frase e clicca su INVIO per avviare la ricerca

css.php