Tag: Puglia

Isole Tremiti Cosa vedere: tra leggende e mare da sogno

ISOLE TREMITI COSA VEDERE : LE ISOLE DELLE LEGGENDE Isole tremiti: un sogno diventato realtà. Tutti sapete che sono pugliese e che adoro promuovere la mia terra. Uno dei posti…

ISOLE TREMITI COSA VEDERE : LE ISOLE DELLE LEGGENDE

Isole tremiti: un sogno diventato realtà.

Tutti sapete che sono pugliese e che adoro promuovere la mia terra. Uno dei posti che più avevo voglia di vedere nel 2018 erano le isole Tremiti e grazie al progetto #WeShowPuglia e al Tremiti Music Festival tenutosi tra fine agosto e i primi di Settembre. Le Isole Tremiti hanno avuto come colonna sonora dal 30 Agosto al 2 Settembre artisti di fama internazionale nel panorama Jazz.

Il mio racconto delle isole Tremiti vuole  non solo promuovere le bellezze di questa terra ma raccontarne le leggende che da sempre si tramandano tra gli isolani e ispirano migliaia di turisti ogni anno a raggiungere una delle destinazioni di viaggio più particolari della Puglia.

 

Volete viaggiare verso isole lontane? Non c’è bisogno di prendere un aereo e fare ore e ore di viaggio per trovarvi davanti un fantastico paesaggio insulare… Basta andare in Puglia, in provincia di Foggia: immerse nel Mare Adriatico, a 22 km al largo dalla costa pugliese, a 45 km dalla costa molisana si trovano le isole Tremiti.

 

L’arcipelago è composto dalle isole di San Nicola, sede comunale, dove si trovano i principali monumenti dell’arcipelago, San Domino, la più grande e la più abitata, sulla quale sono insediate le principali strutture turistiche grazie alla presenza dell’unica spiaggia sabbiosa dell’arcipelago (Cala delle Arene), Capraia, la seconda per grandezza, disabitata, Pianosa, un pianoro roccioso anch’esso completamente disabitato e distante una ventina di chilometri dalle altre isole, il Cretaccio, un grande scoglio argilloso a breve distanza da San Domino e San Nicola, la Vecchia, uno scoglio più piccolo del Cretaccio e prossimo a questo.

Le isole Tremiti sono piene di leggende, basti pensare che sono anche conosciute come isole Diomedee. Diomede infatti fu un eroe acheo che combatté la guerra degli Epigoni e la guerra di Troia. Dopo che Troia fu conquistata, Diomede viaggiò per tornare ad Argo, ma Afrodite, desiderosa di vendicarsi dell’offesa subita durante la guerra, fece in modo che né sua moglie Egialea né i suoi sudditi si ricordassero più di lui. Diomede decise di abbandonare la città e di navigare verso l’Italia e a un certo punto del suo viaggio approdò sulle isole Tremiti, dove morì. Si pensa che la sua tomba sia ancora sull’isola di San Nicola.

 

Afrodite impietosita dalla sua morte trasformò i suoi compagni in uccelli affinché vegliassero sulla tomba di Diomede, che oggi sono conosciuti come Diomedee. Le Diomedee sono una particolare specie di gabbiani che secondo Aristotele accoglievano i greci e attaccavano i barbari per conservare la memoria e il senso del dovere degli uomini che erano stati un tempo.

 

Uno dei monumenti più importanti delle Tremiti è il santuario di Santa Maria a Mare, molto affascinante e suggestivo. Si dice che mentre un eremita era sull’isola la Vergine Maria gli apparve in sogno, e gli ordinò di costruire un grande tempio in suo onore, indicandogli il luogo esatto dove scavare. Lì trovò un’iscrizione sepolcrale dietro la quale si celava un tesoro enorme. Grazie a questo tesoro fu costruita la Chiesa.

 

Le Isole Tremiti sono un paradiso naturale: natura intatta, mare cristallino, … Anche se sono scelte da chi cerca una vacanza solo mare, le Isole Tremiti offrono molte cose da vedere, storiche e naturalistiche: la grotta del Bue Marino e la Pineta a San Domino. I fondali intorno alle isole sono amati da chi fa immersioni, ci sono infatti grotte, insenature, pesci di ogni razza e dimensione, relitti romani, turchi e più recenti. Nelle cinque isole si mangia molto bene ma è molto difficile trovare un hotel se non si prenota in anticipo. L’isola era stata scelta anche dal grande Lucio Dalla per trascorrere le vacanze ed ha ispirato alcune delle sue canzoni come “Com’è profondo il mare”,e “4 marzo 1943”.

Che aspettate a partire? 2 ore di traghetto e il paradiso delle isole Tremiti vi attende!

Nessun commento su Isole Tremiti Cosa vedere: tra leggende e mare da sogno

Santo Nicola a Bari: riti e tradizioni che si rinnovano il 6 dicembre

Santo  Nicola  Bari: con la grande festa del 6 dicembre inizia il periodo di Natale in provincia di Bari.  Santo Nicola:  l’importanza  a Bari per le feste di Natale e…

Santo  Nicola  Bari: con la grande festa del 6 dicembre inizia il periodo di Natale in provincia di Bari.

 Santo Nicola:  l’importanza  a Bari per le feste di Natale e Maggio

Santo NicolaBari è un’istituzione: la città quasi si identifica con il santo che accentua il ponte simbolico che la città di Bari ha costruito con l’Oriente, santo Nicola è un ponte tra Oriente e Occidente. Quando arriva il 6 dicembre a Bari è subito festa: se è vero che la grande festa in onore del santo si tiene l’8 maggio, a ricordare il giorno in cui le reliquie del Santo giunsero a Bari nel lontano 1087, i riti e le tradizioni che si ravvivano il 6 dicembre, giorno in cui la Chiesa festeggia il santo di Myra, son davvero particolari e degne di essere vissute per comprendere il legame dei baresi con Santo Nicola. Ultimamente qualcuno ha detto che le ossa nella basilica di Bari non sono le vere reliquie del Santo, ma ai baresi poco importa, san Nicola è lì a Bari e nel cuore di ognuno di loro.

 

 

festa di San Nicola a Bari 6 dicembre

 

 

 

1 commento su Santo Nicola a Bari: riti e tradizioni che si rinnovano il 6 dicembre

Fiera del Levante: le grandi novità della fiera del Sud Italia

Le novità dell’edizione 2017 della Fiera del Levante   La Fiera del Levante: una tradizione che si rinnova e che si mostra agli occhi dei visitatori che a migliaia affollano i…

Le novità dell’edizione 2017 della Fiera del Levante

 

La Fiera del Levante: una tradizione che si rinnova e che si mostra agli occhi dei visitatori che a migliaia affollano i vari padiglioni della campionaria, ormai alle sua 81esima edizione, sempre diversa. Una tradizione fresca e vitale che dal 9 settembre al 17 settembre si ripeterà, una fiera in cui si trova proprio di tutto, un evento che mette in luce le potenzialità del Sud che crea ponti con tutto il mondo. Ogni giorno dalle 10 alle 21 (sabato e domenica fino alle 22) la Fiera del Levante vi aspetta, il biglietto d’ingresso costa solo 3 euro. Ma perché anche quest’anno andare in Fiera? Quali sono le novità dell’edizione 2017?

Nessun commento su Fiera del Levante: le grandi novità della fiera del Sud Italia

Matrimonio Monopoli da Mille e una Notte: tutti i numeri del grande evento

Tutte le curiosità sul matrimonio più sfarzoso del decennio in Puglia. Puglia a soqquadro per quello che si annuncia uno dei matrimoni più sfarzosi del decennio. La bella Renee Sutton…

Tutte le curiosità sul matrimonio più sfarzoso del decennio in Puglia.

Puglia a soqquadro per quello che si annuncia uno dei matrimoni più sfarzosi del decennio.

La bella Renee Sutton si unirà in matrimonio al giovane Eliot Cohen proprio nei pressi del lussuoso resort Borgo Egnazia, che ha ospitato proprio questa estate ha ospitato anche la cantante Madonna per il suo compleanno. Tanta curiosità, tanto scalpore, come quando, sempre nelle stesse zone si era tenuto uno sfavillante matrimonio indiano, anche se questo sembra attirare l’attenzione più dell’altro. Perché?

Matrimonio Sutton in Puglia

1 commento su Matrimonio Monopoli da Mille e una Notte: tutti i numeri del grande evento

Itinerario on the Road Gargano: sulle orme del Carpino Folk Festival

Puglia è sinonimo di vento nei capelli d’estate, di prendere la macchina per andare a bere un caffè al volo con gli amici in riva al mare o organizzare delle…

Puglia è sinonimo di vento nei capelli d’estate, di prendere la macchina per andare a bere un caffè al volo con gli amici in riva al mare o organizzare delle gite all’ultimo momento per scoprire la bellezza di questa terra.

Oggi ho deciso di accompagnarvi creando  un itinerario on the road gargano unendo i  sapore, i colori e il profumo del Carpino Folk Festival che inizierà il 5 per concludersi il 10 Agosto.

Chiudete gli occhi.

Pensate di essere su di una 500 vintage  con i capelli al vento, mentre guardate le bellezze pugliesi e vi rendete conto che non potete proprio perdere questo itinerario on the road sul Gargano che si snoda tra Carpino, Cagnano Varano, Vico e San Severo perché sentite le voci dei cantastorie, i passi di danza delle ballerine e il vociare del paese in festa.

Carpino Folk Festival

Nessun commento su Itinerario on the Road Gargano: sulle orme del Carpino Folk Festival

Polignano a Mare è… 4 Motivi per amarla!

Polignano a Mare è… 4 Motivi per amarla! “ Questo luogo è stato creato prima del paradiso” Il colore blu del mare. I tramonti che riscaldano l’anima. La voglia di…

Polignano a Mare è… 4 Motivi per amarla!

“ Questo luogo è stato creato prima del paradiso”

Il colore blu del mare. I tramonti che riscaldano l’anima. La voglia di sentirsi parte di una bellezza unica.  Questa è Polignano a Mare una ridente cittadina pugliese che anno dopo anno è riuscita a far innamorare migliaia di turisti proveniente da tutto il mondo.

Perché?

Molto molto semplice. Polignano è…

  • Guido il “Flaneur” che ha deciso di deliziare tutti con le sue decorazioni sulle scalinate del centro storico. Chi visita Polignano non può assolutamente perdere le bellissime scritte poetiche che rendono celebre la cittadina barese. Il bianco della pietra, i colori dei fiori e i versi di Emily Dickinson “ Amore è vita e mai la vita muore” riescono a rendere l’atmosfera vibrante, piena di magia e con la voglia di allontanarsi dalla confusione del mare e della spiaggia affollata. Guido è sicuramente una delle anime di questa città e potremmo ipotizzare al simbolo di una località che con semplicità e ingegno ha voglia di farsi conoscere e scoprire.
  • Baci al tramonto sulla scogliera.

Romantica è sicuramente l’aggettivo perfetto per Polignano. Come puoi non essere travolto dalle romanticherie di Polignano? La location sembra elaborata dalla fantasia di un pittore: una città che si affaccia su una scogliera. Un ponte che unisce e che riesce a creare scorci da fiaba. Il colore del cielo che si perde nel blu Polignano del mare. I ristoranti nelle grotte, ma anche i bocconi rubati alla persona che ci si ama quando di notte ci si ferma sulle pietre della spiaggia. Polignano ha il sapore della salsedine sulla pelle . Di mille brindisi e calici di vino bevuti nella felicità di una serata di passione.

 

  • Un pedalò nel Blu dipinto di Blu.

Il modo migliore per vedere Polignano è noleggiare un pedalò da Cala Paura e costeggiare tutta la costa. Gli amici, la musica, e la vista mozzafiato vi accompagneranno per tutto il tragitto. Questo è sicuramente il modo migliore per godere delle sfumature di blu di Polignano.

Non è un caso se il cantante Domenico Modugno ha avuto ispirazione dalla città per la canzone italiana più famosa al mondo.

Chiudete gli occhi mentre siete nella distesa di mare blu e provate a sentire nella vostra mente queste parole:

Penso che un sogno così non ritorni mai più  mi dipingevo le mani e la faccia di blu, poi d’improvviso venivo dal vento rapito, e incominciavo a volare nel cielo infinito.
Volare oh oh cantare oh oh oh, nel blu dipinto di blu, felice di stare lassù, e volavo volavo felice più in alto del sole ed ancora più su, mentre il mondo pian piano spariva lontano laggiù, una musica dolce suonava soltanto per me
.”

 

 

 

 

  • Redbull Cliff Diving torna nella mecca europea del Cliff Diving: Polignano a Mare.

Ormai da qualche anno la manifestazione di tuffi è diventata parte integrante del tessuto cittadino e quando si pensa ad un evento grandioso internazionale non si può escludere questa competizione che vede tuffatori famosissimi giungere da tutti gli angoli del mondo per provare l’esperienza di un tuffo in scogliera.

La competizione avrà luogo sabato 22 e domenica 23 Luglio e torna per la 3 volta di seguito grazie alla collaborazione di Red Bull Italia e Pugliapromozione.

Questa sarà sicuramente una delle tappe più attese e centinaia di spettatori si riverseranno a Polignano a Mare per vedere lo SHOW sportivo più adrenalinico di sempre.

Per la quinta volta si conferma questa data come una delle più attese per due motivi: la piattaforma è posta a 21 e 27 metri d’altezza e tutti i cliff diver per iniziare  la competizione devono entrare nel salotto di un privato cittadino. Scaramanticamente, invece, solitamente chi vince la tappa di Polignano si è portato a casa il titolo. Decine di migliaia gli appassionati che, come ogni anno, occuperanno ogni centimetro libero di costa per godersi la sfida tra i migliori tuffatori del mondo, e per fare il tifo per l’unico italiano in gara, Alessandro De Rose, che proprio qui, nel 2016, ottenne il suo risultato migliore con un quarto posto.

La simpatia dell’atleta e la sua umiltà hanno conquistato il pubblico italiano che ancora ricorda la sua frase pronunciata alla prima convocazione della World Series 2013 “Mi misi a tremare quando arrivò la mail degli organizzatori. Ero così emozionato!”

Oltre al momento sportivo è previsto anche tanto intrattenimento per gli spettatori che arriveranno a Polignano. Una delle terrazze vicino alle piattaforme si trasformerà in un palco d’eccezione per l’esibizione di Baby-K che motiverà  i diver cantando i pezzi più celebri trasformando lo spettacolo in un momento epico.


 

 

CONSIGLI LOCAL

COME ARRIVARE A POLIGANO?

Potete comodamente arrivare a Polignano a Mare in treno seguendo questi consigli.

Stazione Centrale di Bari e poi prendere il treno locale di Trenitalia per Polignano a Mare. Dalla stazione di Taranto prendere il treno locale delle Ferrovie del Sud-Est.

 

E’ possibile raggiungere Polignano a Mare in aereo

Se scegliete l’aeroporto di Bari che dista solo 48 km  prendere la navetta per la stazione ferroviaria centrale di Bari. Prendere il treno per Brindisi e scendere a Polignano a Mare. Dall’aeroporto di Brindisi che dista invece 83 km raggiungere la stazione ferroviaria di Brindisi con la navetta. Prendere un treno per Bari e scendere a Polignano a Mare.

 

Polignano a mare in auto

Arrivando in auto, invece,  prendete l’autostrada A14 (Bologna – Taranto) e A16 (Napoli – Bari) raggiungete Bari e uscire a Bari nord. Seguire le indicazioni per il centro di Bari, Brindisi, Lecce. Continuare a Brindisi sulla SS 16 ed uscire a Polignano a Mare Nord. Da Brindisi prendere la SS16 fino a Bari, uscita Polignano a Mare / Conversano.

 

Ora consiglio da LOCAL PUGLIESE: la SS 16 sarà sicuramente molto trafficate quindi io vi consiglio di partire molto presto perché è prevista tantissima gente. Per il parcheggio cercate di evitare le zone centrali perché saranno chiuse al traffico e con circolazione limitata.

 

E’ possibile seguire la diretta su  www.redbullcliffdiving.com

 

Programma del Red Bull Cliff DIVING di Polignano per avere un punto più chiaro sull’organizzazione dell’evento.

 

Sabato    14:45     Inizio evento

Round 1 – Donne, Round 1 – Uomini

Round 2 – Donne, Round 2 – Uomini

16:30     Conclusione evento

Domenica           15:00     Inizio evento

15:30     Inizio gara

Round 3 – Donne

15:45     Inizio diretta su Red Bull TV

Round 3 – Uomini

Finale – Donne, Finale – Uomini

17:30     Conclusione diretta su Red Bull TV ed evento

 

 

 

Io , Roberta e Manuela saremo a Polignano per raccontare questa bellissima esperienza con il progetto #WeShowPuglia in collaborazione con Puglia Promozione. Seguite i nostri canali social e gli account Facebook e Instagram di @weareinPuglia e @PugliaEvents.

Per maggiori info consulato il sito viaggiareinPuglia.

 

1 commento su Polignano a Mare è… 4 Motivi per amarla!

Itinerario natura Puglia: cosa non puoi assolutamente perdere

Itinearario natura Puglia: alla scoperta delle bellezze naturalistiche del tacco d’italia Vacanza in Puglia quest’estate e hai voglia di andare oltre la solita vita da lettino e cocktail in spiaggia?…

Itinearario natura Puglia: alla scoperta delle bellezze naturalistiche del tacco d’italia

Vacanza in Puglia quest’estate e hai voglia di andare oltre la solita vita da lettino e cocktail in spiaggia? Ecco un itinerario natura Puglia nei parchi naturali. Possiamo assolutamente consigliare un soggiorno a tutti gli appassionati di turismo responsabile e green perché questa regione riesce a offrire tantissime varianti a tutte le tipologie di visitatori. Hai voglia di serenità, pace e tranquillità e far vivere ai tuoi bambini una bellissima esperienza a contatto con il verde e gli animali. Il miglior modo per vivere il #PensaPulito è discostarsi dai soliti circuiti turisti e pensare green nel tacco d’Italia.

 

Sono stati scelti alcuni dei punti più suggestivi del territorio pugliese meglio conosciuti per bellezza naturalistica e paesaggistica.

 

 Itinerario natura Puglia- PROVINCIA DI BARI

Iniziamo il nostro itinerario con il racconto del  territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia  formatosi grazie alle forze dell’erosione e interessa 13 comuni compresi tra le province di Bari e Barletta, Andria e Trani. Gravina in Puglia con il suo Canyon marca il confine sud-occidentale dell’area protetta fino ad arrivare ad Altamura dove sono presenti le famose doline carsiche del Pulicchio e del Pulo, che superano i 70 e i 100 metri di profondità. L’estensione del parco è di  68.033 ettari suddiviso in tre zone suddiviso in paesaggio steppico e rupicolo e paesaggio agricolo. Cosa fare oltre alla visita al PARCO NAZIONALE DELL’ALTA MURGIA?

La vicinanza a Bari vi permetterà di raggiungere il luogo comodamente con le Ferrovie Appulo-Lucane o utilizzando la macchina per gli spostamenti per raggiungere le città di Altamura e Gravina. Molto vicino a Matera, potrete godere anche delle bellezze del capoluogo lucano nel pieno della sua vivacità.

 

 itinerario natura Puglia –PROVINCIA DI BRINDISI

Dopo aver vissuto l’esperienza natura in provincia di Bari è doveroso godere un po’ della bellezza del mare in Puglia e per questo motivo dovete segnare una delle riserve naturali più belle d’Italia: Torre Guaceto.

 

La Riserva Naturale di Torre Guaceto,  estesa per  8 km di costa, presenta una diversificazione di flora e fauna tanto da suddividerla in 4 aeree che richiedono un diverso grado di tutela delle specie presenti. Qui troviamo steppe salate mediterranee e dune costiere che regalano scenari unici ed emozionanti. Tra la fauna che  popola la riserva troviamo sia mammiferi come tassi, donnole o faine, ma anche uccelli come aironi, usignoli di fiume e pendolini. Unicità  di quest’area è la possibilità di poter praticare snorkeling,  trekking, o escursioni con guide del WWF per tutta l’area della riserva.

 

Cosa fare oltre alla visita della Riserva Naturale di Torre Guaceto?

La riserva è situata a pochi chilometri da Brindisi nel comune di Carovigno e per questo motivo bisogna assolutamente inserire una  visita della famosa città bianca Ostuni a soli 15 minuti di macchina, percorrendo la SS 379 Brindisi-Bari.

 

 

 

itinerario Natura Puglia-PROVINCIA DI FOGGIA 

La bellezza del Gargano è da sempre conosciuta in tutta Italia. Una zona non troppo invasa da turisti d’estate che è riuscita  a preservare l’autenticità della Puglia.

Il  Parco Nazionale del Gargano si estende per una superficie di circa 120 mila ettari situato nella provincia di Foggia e spesso definito “ Lo sperone d’Italia”. La particolarità è che riesce a comprendere  le isole Tremiti, la Foresta Umbra e 18 comuni tra i più conosciuti Peschici, Rodi Garganico, Vieste. Di natura calcarea, è ricco di forme carsiche come grotte e doline con coste basse e sabbiose che si alternano a falesie per tutto il territorio differenziandosi dal vicino Tavoliere delle Puglie dal punto di vista biologico. Particolarmente presenti  pini, lecci e coltivazioni di mandorli, ulivi e aranci come la famosa Oasi agrumaria di Rodi Garganico. Consigliabile l’arrivo nel Parco Nazionale del Gargano in macchina per potersi muovere liberamente nei diversi paesi e poter scegliere quindi di vivere un’esperienza a metà tra mare e natura. Uscita Foggia autostrada Bologna-Taranto, seguendo le indicazioni per Gargano.

Una particolare attenzione nel Parco del Gargan, a 830 m,  la Foresta Umbra, denominata il polmone verde del Parco Nazionale del Gargano.

I comuni interessati sono Vico del Gargano, Peschici, Monte Sant’Angelo, Carpino e Vieste che attraggono centinaia di turisti tutto l’anno non solo per il mare cristallino, ma anche per la bellezza della flora e della fauna presenti nei boschi. La Foresta Umbra si divide in tre zone: alta, dove sono presenti maggiormente faggi, dopo abbiamo quella intermedia, dove troviamo cerri e querce e infine la zona bassa dove sono presenti molti lecci. Tante sono gli animali che popolano il parco: dai cinghiali, ai caprioli e ai daini, oltre all’animale tipico della zona ossia il capriolo garganico, che si differenzia dagli altri per dimensioni ridotte e colore della pelle.

 

 Itinerario natura Puglia – PROVINCIA DI TARANTO 

Da non perdere assolutamente la Riserva Naturale Regionale “ Palude la Vela” che nasce come Oasi di Protezione della Flora e della Fauna nel 1991 per una superficie superiore di 240 ettari per proteggere la famosissima colonia di Aironi ed altre specie ormai stabili nell’aria protetta.

Cosa fare oltre la visita della Riserva Naturale “ Palude la Vela”?

Una visita a Taranto Vecchia è d’obbligo. La città sta vivendo un momento di grande vivacità culturale e turistica. Da non perdere la visita al porto con chiacchierata con pescatori e pescherecci e la visita al Marta il museo archeologico cittadino.

Adesso non vi resta che prenotare e partire alla scoperta delle bellezze GREEN della Puglia. Per qualsiasi informazioni per un Itinearario natura Puglia non ti basta che mandarmi una mail per info o scrivermi un DM su Instagram. Mi trovate come @EzioMrLifestyle 

 

 

Nessun commento su Itinerario natura Puglia: cosa non puoi assolutamente perdere

Spiagge Puglia: 10 Consigli da non perdere.

10 spiagge Puglia e località turistiche da non perdere durante le vostre vacanze pugliese La Puglia è sicuramente una delle destinazioni più trendy degli ultimi anni. Perché andare in vacanza in…

10 spiagge Puglia e località turistiche da non perdere durante le vostre vacanze pugliese

La Puglia è sicuramente una delle destinazioni più trendy degli ultimi anni. Perché andare in vacanza in Puglia? Perché ha un po’ tutto quello che i turisti cercano. I ritmi lenti, la buona cucina, strutture attrezzate, mare limpido e azzurro, spiagge che accontentano tutti i gusti, quelli di chi ama gli scogli, che merlettano la costa pugliese con tante piccole calette, e quelli di chi ama la sabbia dorata, che diventa incandescente al primo solleone. Ecco creata una TOP 10 delle migliori Spiagge di Puglia che un po’ ricordano la filosofia del #PensaPulito della positività, del rispetto per la natura e l’ambiente, fattore fondamentale per noi pugliesi.

Nessun commento su Spiagge Puglia: 10 Consigli da non perdere.

1 giorno in Valle d’Itria : 5 cose da fare assolutamente.

1 giorno in Valle d’Itria: consigli da un pugliese “Cosa posso vedere in Puglia?” Tra le tante mail che mi arrivano una delle domande più frequenti è legata al vedere…

1 giorno in Valle d’Itria: consigli da un pugliese

“Cosa posso vedere in Puglia?”

Tra le tante mail che mi arrivano una delle domande più frequenti è legata al vedere cose nuove in Puglia. Tutti ormai conoscono il mare del Salento. Polignano è arrivata oltreoceano in una delle soap più famose e popolari tra le zie e le nonne. I trulli sono i trulli e non c’è bisogno di aggiungere altro.

trulli

Nessun commento su 1 giorno in Valle d’Itria : 5 cose da fare assolutamente.

Capodanno 2017 Puglia: gli eventi e i concerti della Notte di San Silvestro

Tutti gli eventi più interessanti per Capodanno 2017 in Puglia Non avete ancora idee su come trascorrere Capodanno 2017? Il solito cenone nella Notte di San Silvestro vi ha stufato?…

Tutti gli eventi più interessanti per Capodanno 2017 in Puglia

Non avete ancora idee su come trascorrere Capodanno 2017? Il solito cenone nella Notte di San Silvestro vi ha stufato? Eccovi una serie di alternative tutte MADE in PUGLIA da tenere in considerazione.

Nessun commento su Capodanno 2017 Puglia: gli eventi e i concerti della Notte di San Silvestro

Snorkeling Puglia, alla scoperta del mare in Puglia

Alla scoperta del mare pugliese per capire dove fare Snorkeling  Puglia con EasyBreath, la nuova maschera. Ormai la Puglia è globalmente riconosciuta come una delle destinazioni turistiche più di tendenza…

Alla scoperta del mare pugliese per capire dove fare Snorkeling  Puglia con EasyBreath, la nuova maschera.

Ormai la Puglia è globalmente riconosciuta come una delle destinazioni turistiche più di tendenza d’Italia. Io, da orgoglioso pugliese, non posso che confermare questo trend rilanciando però una maggiore attenzione al rispetto del nostro patrimonio naturale per poter meglio apprezzare quanto di più bello abbiamo.

La Puglia è belle da Nord a Sud, ma possiamo dirlo onestamente?  I turisti che arrivano da noi hanno una grandissima voglia di vedere le spiagge più bella della Puglia dal Gargano al Salento ed ecco perché oggi voglio raccontarvi i 3 migliori posti dove fare Snorkeling  Puglia.

TORRE GUACETO: 

Parto dal racconto di un posto al quale io sono davvero affezionato. Torre Guaceto è una riserva naturale protetta in provincia di Brindisi che si distingue per biodiversità e bellezze naturalistiche. Oasi paradisiaca è il posto ideale per tutti gli appassionati di mare perché qui avrete la possibilità di effettuare delle visite guidate organizzate dai volontari della riserva, oltre le tantissime escursioni tra trekking ed esplorazione. Se siete incuriositi da questo scenario non potete assolutamente perdere il racconto ” Torre Guaceto, Selvaggio paradiso pugliese“.

Torre Guaceto Spezio

MONOPOLI Se avete voglia di scoprire le bellezze del mare barese e della ricca fauna presente nelle tantissime calette rocciose presenti ecco il posto perfetto per voi. A pochi km da Polignano avrete così la possibilità di unire la passione per i panorami mozzafiato e la voglia di scoprire le mille sfumature di blu che Monopoli riesce a regalare grazie alle insenature naturali e alle tantissime grotte presenti sul territorio.

Monopoli Spezio

ISOLE TREMITI: Una delle zone più suggestive della Puglia. Le Isole Tremiti si trovano nella zona del Gargano e sono assolutamente il posto giusto per ammirare le bellezze dei fondali marini pugliesi. Tantissimi sono i turisti che si riversano in estate nelle diverse isole quindi, quando siete immersi per fare snorkeling  state attenti alle imbarcazioni che visitano i posti sotto citati.

Cala Matano – Isola di San Domino

La cala è collocata  nell’isola di San Domino. E’ possibile ammirare questa  insenatura naturale tra la roccia calcarea che scende a strapiombo sul mare, immersa nella tipica vegetazione mediterranea . Il  fondale sabbioso con un ’acqua limpida e dal colore turchese è perfetto per lo snorkeling. Chi segue la musica di   di Lucio Dalla  riconoscerà il nome di cala Matano , infatti è proprio sulle rive di questa baia che il cantante  scrisse  uno dei suoi più grandi successi: “Luna Matana”.

Grotta del bue marino – Isola di San Domino

Sul fondale  della grotta vi è un piccolo  arenile. Data la poca profondità delle acque in questa zona è possibile osservare il particolarissimo fenomeno della luminosità: la luce del sole,attraversando  le acque basse della cavità, dona una colorazione sulle tinte dell’azzurro a tutto il luogo.

Punta Secca- Isola di Caprara 

Punta secca è collocata  all’estremità orientale dell’isola di Caprara. Al primo sguardo vi renderete conto che la costiera è caratterizzata da roccia molto scoscesa e frastagliata con falesie a picco sul mare a causa delle fortissime correnti e dei venti di  maestrale e tramontana. In questo posto arrivano i subacquei di tutta europa per la bellezza dei fondali tra i più suggestivi delle Tremiti. Unica problematica da prendere in considerazione è la forza delle correnti di mare in queste zone.

Ecco invece qualche posto dove fare snorkeling in Puglia nel Salento.

Porto Badisco, nel Comune di Otranto, potete trovare questo fantastico posto  tra Punta Scuru e Punta Palascia  nella zona di Capo d’Otranto, molto suggestiva  per la posizione degli scogli. La scelta di consigliare questa zone è data dalla possibilità di ammirare   la Grotta dei Cervi.

Porto Cesareo non è solamente una delle destinazioni turistiche più in voga nel Salento, ma è anche un ottimo posto dove sostare per fare snorkeling per   i fondali  ricchi di animali e vegetali e soprattuto  di spugne di notevoli dimensioni, di tartarughe marine e di pesci multicolori.

Marina d’ Ugento, invece è la destinazione perfetta se avete voglia di incontrare ricci,  di polpi, murene, e  una vasta gamma di fauna da scoglio.

Lo snorkeling piace davvero a tutti perché al contrario delle immersioni non si ha bisogno di un corso di preparazione per potersi tuffare in acqua in sicurezza. Quello che vi serve è l’attrezzatura giusta ed io posso assolutamente consigliarvi la nuovissima maschera prodotta da Decathlon: EasyBreath. Sostanzialmente questa maschera modifica la vecchia idea di fare snorkeling dandovi la possibilità di respirare sott’acqua come siete abituati all’aria aperta. La particolarità è quella di sentirsi un po’ sirene e tritoni del mare senza dover utilizzare il boccaglio e parecchie volte ci rende insoddisfatti delle nostre piccole immersioni. Ovviamente ho scelto la maschera con lo stesso colore della mia gallery Instagram @EzioMrLifestyle BLU. In realtà esistono anche due diverse tonalità rosa e blu.

Quindi cosa aspettate? Venite in Puglia a Fare Snorkeling

Puglia mare

 

 

1 commento su Snorkeling Puglia, alla scoperta del mare in Puglia

R-Estate in città? Festival in Puglia da non perdere

R-Estate in città: non perdete il concorso di Groupon che rallegrerà le vostre giornate anche se rimarrete a casa C’era una volta la storia di un ragazzo che aspettava con…

R-Estate in città: non perdete il concorso di Groupon che rallegrerà le vostre giornate anche se rimarrete a casa

C’era una volta la storia di un ragazzo che aspettava con trepidazione l’estate per andare in vacanza…

Quel ragazzo sono io qualche anno fa, quando complice spensieratezza e giovanissima età estate voleva dire solo una gran cosa: VACANZA.

Oggi tutto questo è un po’ cambiato perché per me l’estate ha il sapore di Puglia (e l’odore di libri da studiare :P).

Penso sempre, ma quanto siamo fortunati noi pugliesi ad essere nati in un posto meraviglio come questo? Siamo tra le destinazioni consigliate dal New York Times e Nat Geo per il mare, il cibo, le case bianche e le persone ospitali.  Abbiamo bisogno di altre motivazioni per essere felici di restare a casa per l’estate?

Ecco io voglio darvi 4 motivi per dire R-Estate in città perché è bello e voglio accompagnarvi alla scoperta della nostra terra attraverso i Festival che animano le notti pugliesi da Giugno a Settembre:

R-Estate in città Groupon

Nessun commento su R-Estate in città? Festival in Puglia da non perdere

Digita la tua frase e clicca su INVIO per avviare la ricerca

css.php