Santo Nicola a Bari: riti e tradizioni che si rinnovano il 6 dicembre

pubblicato in: Puglia | 0

Santo  Nicola  Bari: con la grande festa del 6 dicembre inizia il periodo di Natale in provincia di Bari.

 #PensaPulito di Folletto mi ha chiesto di raccontare valori di positività e armonia della mia terra, la Puglia e io ho scelto di spiegarvi l’importanza di SANTO NICOLA a Bari per le feste di Natale.

Santo NicolaBari è un’istituzione: la città quasi si identifica con il santo che accentua il ponte simbolico che la città di Bari ha costruito con l’Oriente, santo Nicola è un ponte tra Oriente e Occidente. Quando arriva il 6 dicembre a Bari è subito festa: se è vero che la grande festa in onore del santo si tiene l’8 maggio, a ricordare il giorno in cui le reliquie del Santo giunsero a Bari nel lontano 1087, i riti e le tradizioni che si ravvivano il 6 dicembre, giorno in cui la Chiesa festeggia il santo di Myra, son davvero particolari e degne di essere vissute per comprendere il legame dei baresi con Santo Nicola. Ultimamente qualcuno ha detto che le ossa nella basilica di Bari non sono le vere reliquie del Santo, ma ai baresi poco importa, san Nicola è lì a Bari e nel cuore di ognuno di loro.

 

 

festa di San Nicola a Bari 6 dicembre

 

 

 

La giornata inizia presto per la festa di San Nicola a Bari: alle 5 del mattino la prima messa, presieduta dal vescovo, che poi si ritira a venerare le reliquie nella stupenda Cripta della Basilica, il cuore del culto, dove cattolici e ortodossi, soprattutto russi, si ritrovano sulla Tomba del Santo.

San Nicola a Bari

Parte quindi all’alba la suggestiva fiaccolata nicolaiana. 5:30 circa si parte da tre diverse parti della città fino a riunirsi in un unico corteo che termina davanti la basilica. A seguire cioccolata calda e savoiardi per tutti. Questo è Santa Claus o Santo Nicola.

Santo Nicola Bari

E se la gran parte dei baresi (e di chiunque sia venuto per la festa di San Nicola a Bari) si delizia con cioccolata calda non solo nei bar, ma anche nelle case delle signore del centro storico che aprono le loro case a famigliari e conoscenti, le donne in cerca di marito, le famose zitelle, si recano alla colonna miracolosa di Santo Nicola, che si trova nella Cripta della Basilica. La leggenda narrava che se una ragazza faceva tre giri intorno alla colonna subito trovava marito. In realtà la tradizione vera e propria si è interrotta nel 2007, quando, per motivi strutturali, la colonna è stata ingabbiata, ma le ragazze in cerca di marito continuano a rinnovare la tradizione lasciando dei bigliettini di richiesta per trovare l’amore della loro vita. Santo Nicola a Bari è anche Cupido!

San Nicoal a Bari 6 dicembre

Santo Nicola è anche noto nel mondo intero come Santa Claus, con il Santo di Bari si identifica il profano Babbo Natale. Ed è proprio San Nicola che a Bari, ma anche a Molfetta e in altre città della provincia di Bari, porta i doni il 6 dicembre. I bambini scrivono le loro letterine sperando che San Nicola esaudisca i loro desideri. Nella Basilica è stata predisposta una teca appositamente: qui chi vuole può lasciare il proprio bigliettino… Chissà che san Nicola non esaudisca il contenuto di quel biglietto e un po’ come se immagino Babbo Natale.

San Nicola a Bari 6 dicembre

C’è un altro momento ormai tradizionale a Bari per San Nicola: la consegna del Nicolino d’Oro. Nel Palazzo di Città il Sindaco premia le personalità baresi che si sono distinte per aver portato alti i valori dei buoni cittadini e dei buoni cristiani nei loro ambiti: dalla medicina, all’economia, alla cultura, …

Il 6 dicembre, Santo Nicola a Bari avvia i preparativi per le feste Natalizie: inizia ufficialmente il periodo di Natale e con questo la preparazione di tutti i dolci e i piatti tipici di questo periodo. Passeggiare per le viuzze di Bari Vecchia a San Nicola significa farsi tentare dai mille odori che vengono fuori dalle case. Come si può resistere alla tentazione? Semplice, non si resiste! Pentole, sgagliozze,  focacce e panzerotti  sono il must dello street food barese ( ecco una guida dello Street food barese ) … e quindi perché dire di no? Infondo passeggiare per la città coccolando il palato è ancora più bello e rende tutto più magico… E non perdetevi i mille presepi che potrete ammirare nella città vecchia, sono una vera rarità! Quando penso a Santo Nicola è un po’ come se immagino Babbo Natale perché porta tradizioni e allegria nelle case dei più piccoli.

Con questo racconto ho voluto racchiudere la bellezza e purezza di una delle più belle tradizioni baresi legate al Natele e a Santo Nicola. La redazione di questo post è stata inserita all’interno del progetto #PensaPulito di Folletto che da sempre si batte per diffondere gli ideali di armonia e pensa positivo.

Lascia una risposta

Protected by WP Anti Spam