Parma Swing Festival… Un viaggio negli anni 30

postato in: MrLifestyle | 0

Musica, Ballo e Divertimento al Parma Swing Festival

Vi è mai capitato di fare un viaggio nel tempo?

Di essere in un posto, ma avere la sensazione di essere in tutt’altra epoca?

A me è capitato qualche volta a Parigi o in un negozio dell’usato di Brighton, ma non mi era mai successo in Italia, fino a qualche mese fa quando ho passato un particolare week end a Parma per Hats and Cats swing Festival. Voglio farvi rivere quei giorni partendo da un’immagine che mi ha subito fatto capire che questa sarebbe stata una bellissima esperienza.

Parma Hats&Cats Swing Festival

Ero seduto nella Hall dell’albergo cercando di connettere telefono, computer alla linea internet per le attività social, quando dalla porta d’ingresso vedo entrare una coppia che subito mi trasporta negli anni 30. Tutto era curato nei minimi dettagli: le scarpe bicolor, i soprabiti, i cappelli, ma quello che mi urlava ‘Hello, Welcome in the 30s’ erano le valigie in cuoio un po’ dismesse, ma tanto vissute.

 Quest’atmosfera vintage era nell’aria. La ritrovavo nella ricerca e nella cura del dettaglio di tutti. Nelle acconciature delle signore, nelle cappelli degli uomini, nel rumore dei tacchi sul legno della pista da ballo. Si perché il Ballo è stato il vero protagonista. Io stesso ho seguito una classe di Lindi Hop e mi sono cimentato in questa danza che quando si guarda sembra così naturale, ma che non lascia nulla al caso quando ti cimenti ad apprendere i passi. Devo dire che ero contento di essere a lezione, perché così ho potuto sentire la passione e la voglia di imparare che ha spinto numerose persone da tutto il mondo ad arrivare a Parma. Hats and Cats non è stato solo danza, ma anche ottima musica dal vivo, che rendeva l’ambiente elettrizzante e travolgente, alternando esibizioni in pista ai momenti strumentali.

Il vero climax, però, si è raggiunto l’ultimo giorno, con il gran gala dove tutto era elevato all’ennesima potenza. Non c’erano più singoli musicisti, ma una vera orchestra. I pizzi, tacchetti, ed acconciature si sono trasformate in vestiti da sera luccicanti. Le giacche di velluto, le bretelle ed i cappelli sono diventati abiti neri da cerimonia con estrose cravatte e papillon. I passi delle prime sere sono diventate coreografie impeccabili con cornice una sala da bello piena di candelabri di cristallo.

 Qui poi ho chiuso il mio Parma Swing Festival, improvvisando un Balboa con un’amica pazza e scatenata. Ricordo solo le tante risate con annessi dolori alla pancia per aver riso troppo. E il divertimento non era solo il mio, ma del bellissimo gruppo che mi ha accompagnato in questo evento, una famiglia, un Social Media Team, un gruppo di scatenati.

Spezio E Fraintesa risate a lParma Swing Festival

The Family Parma Swing Festival

Photo Credit: Michela Simoncini di Comunicatestesso

*Spezio*

Lascia un commento

Protected by WP Anti Spam