New York: i miei consigli su cosa vedere e cosa fare nella Grande Mela

postato in: Travels | 7

Suggerimenti per un viaggio a New York

Sapete quando avete voglia di parlare di un posto, ma aspettate il momento giusto per farlo?

Ecco io ho da un sacco di tempo voglia di raccontarvi i miei viaggi negli Stati Uniti che per circostanze fortuite mi hanno portato tra il 2008 ed il 2011 a tornarci ben 4 volte visitando il New Jersey, New York, Boston e Los Angeles.

Oggi ho voglia di parlarvi di New York, ma voglio raccontarvi il mio personale modo di vedere la città. Ricorderete per tutta la vita la sensazione provata la prima volta che si mette piede in città. Ci si sente subito trascinati e forse un po’ abbagliati dalla frenesia di un posto in perenne movimento, che ti richiama con luci, rumori, taxi gialli e tanti eccessi.

New York

 

C’è così tanto da vedere a New York, che quando arrivi devi aver fatto già delle scelte ed una lista con le cose da fare.. Io per esempio ci sono stato 4 volte e non ho visto un sacco di cose importanti perché mi sono detto “Voglio scoprire questa città volta per volta, così quando ci torno posso stupirmi per quello che non ho visto”

Ecco la mia lista di cose da non perdere nella Grande Mela:

Time Square e la frenesia delle insegne dei teatri di Brodway. Parecchi pensano a questo posto come una trappola da turisti( infatti vi sconsiglio di mangiare qui o acquistare souvenir perché molto cari), ma è come andare a Roma e non vedere il Colosseo.

New YorkPonte di Brooklyn: Posto ideale per ammirare lo skyline della città. Io mi sono ripromesso di camminare sulla zona pedonale, che è il posto ideale per qualche scatto particolare.

New York

Ellis Island: è una tappa poco frequente negli itinerari, ma io consiglio vivamente perché la visita al museo riesce a spiegare le condizioni dei nostri antenati arrivati in America dopo mesi di navigazione. Anche la Statua della Libertà merita una visita ed uno scatto.

New York

Empire State Building: E’ oggi il grattacielo più alto in città e se avete voglia di grandi altezze, questo è il posto giusto.

Ground Zero: il posto che più mi ha colpito quando sono stato a New York. Il luogo della memoria del disastro del 9/11 che merita una visita dettagliata per meglio capire il dramma che ha scosso l’America.

Musei: Sicuramente non potrete vedere tutti i musei che ci sono in città. Tra i più famosi che meritano sicuramente attenzione sono il Metropolitan (MET per gli americani), il Moma ed il Guggenheim Musem. Un consiglio è quello per esempio di tenersi liberi il venerdì pomeriggio quando solitamente sono gratuiti. Attenzione alla grande affluenza però.

Central Park: è il luogo che vi farà un po’ scordare di essere a New York. Pieno di verde, di alberi maestosi, di scoiattoli che sbucheranno ad ogni angolo. Ideale la visita in primavera e forse da sconsigliare il giro in carrozza forse un luogo comune costoso e di poco divertimento.

New York

Rockefeller Center: è un complesso di 19 edifici commerciali, famoso per nel periodo natalizio perché qui viene posizionato l’albero di Natale più grande del mondo. ( E vi assicuro che pattinare qui nel periodo natalizio è veramente carino, quasi da film)

 

Cose da fare in town..

  1. Toccare le corna e gli attributi del toro a Wall Street. Porta Fortuna.
  2. Un salto a China Town, perché regali scorci inaspettati.
  3. Tra il 28-30 Maggio ed l’ 11 ed il 13 giugno non perdete assolutamente Manhattanhenge una particolare posizione del sole tra i grattacieli che regala un tramonto da favola.
    New York
    Photo credit: Kiertorata
  4.  SeaPort è la zona vicina al porto ed è uno dei quartieri storici di New York, dall’animo vibrante e particolare per la diversità rispetto al resto della città.

New York

*Spezio*

 

7 risposte

  1. … che voglia di New York!!! La storia del toro e degli attributi da toccare non la conoscevo!!!

  2. L’hai scritto per me questo post?? C’è tutto in programma… Manca solo Manhattanhenge, ma solo perché non ci vado in quel periodo! 😉
    Un abbraccio Ezio!

    • Ezio Totorizzo

      Sono contento ci sia tutto in programma. 😀 E non posso che dirti, cerca di perderti in quella città.
      Un po’ di nostalgia, ma spero di tornarci presto. Ti seguirò…

  3. manca pocoooooo ^_^

  4. Ciao Ezio 🙂
    Finalmente trovo il tempo di leggere e commentare con calma il tuo blog (bellissimo tra l’altro! E la grafica mi piace da morire!!)
    New York è la città che non si può non amare. Concordo con la scelta di includere Ellis Island e magari anche una bella camminata a Brooklyn!
    Spero di tornarci presto.

    Danila

  5. Ciao Ezio 🙂
    Finalmente trovo il tempo di leggere e commentare con calma il tuo blog (bellissimo tra l’altro! E la grafica mi piace da morire!!)
    New York è la città che non si può non amare. Concordo con la scelta di includere Ellis Island e magari anche una bella camminata a Brooklyn!
    Spero di tornarci presto.

    Danila

Lascia un commento

Protected by WP Anti Spam