Genever Festival: Hasselt in festa tra brindisi ed allegria

postato in: MrLifestyle, Travels | 0

Tutti conoscete la mia passione per le Fiandre. Un posto così vicino all’Italia, cosi facile da raggiungere, ma soprattutto così adorabile perché pieno di festival ed eventi dove divertirsi veramente. Ecco a voi un nuovissimo consiglio per passare giorni di puro divertimento, baldoria e tipicità made in Fiandre: Genever Festival.

Genever Festival: Hasselt in festa tra brindisi ed allegria
Jeneverfeesten Hasselt – ©Thomas Cubes

Ecco un video che vi consiglio di vedere. A me è venuta subito voglia di prenotare un volo e partire per ripetere l’esperienza fatta con la Retroronde in questa regione che ti riesce sempre a rapire.

Il festival di Genever è la tradizione più autentica di Hasselt, città che ospita questa manifestazione dove tutti bevono, mangiano e si divertono senza distinzione d’età per più giorni. Ogni anno il primo passo per “ Genever Brotherhood” è una sosta al comune dove si aprono ufficialmente i festeggiamenti e ovviamente il rito d’inizio è un brindisi inaugurale fatto dal primo cittadino. Da questo momento parte un tripudio di feste, di gente in strada che si scatena e brinda,barman si sfidano e servono questo liquore fortemente alcolico al gusto di ginepro che in seguito si è evoluto in gin. Il monumento “Borrelmanneke” solitamente sputa acqua, ma per l’occasione emette liquore e tutti possono servirsi.

Insomma ora mi chiedo come non amare una festa così? Io ho provato questo liquore nella prima tappa fatta durante la RetroRonde del 2014 in un granaio alle 10 di mattino e posso dirvi che non oso immaginare cosa possano combinare durante questa festa.

Per gli appassionati non può mancare la visita al museo dedicato a questo liquore il Museo Nazionale del Jenever collocato in una vecchia distilleria agricola. Qui avrete la possibilità di poter ammirare tutta la procedura di produzione, ma anche le installazioni che permettono ancora oggi al museo di distillare 1000 litri di jenever all’anno. Il tutto si conclude con una degustazione di 130 diversi tipi di jenever che consiglio vivamente per rendere perfetta l’ora trascorsa nel museo.

 

Qualche consiglio su HASSELT :

-Giardino giapponese coltivato ancora secondo le tipicità orientali che regalano una vista unica grazie all’alternanza di rocce, fiori e alberi.

 

-Museo della Moda: da sempre centro cosmopolita di gran rilievo questo museo che raccoglie capolavori della storia di settore. Da non perdere se appassionati.

 

-Ploopsa Indoor Hasselt: parco tematico per i più giovani con più di 20 attrazioni al coperto. Navigazioni in canali e più piccoli pronti a saltare in tutte le direzioni nell’attrazione denominata FROG.

 

-Sint-Quintinuskathedraal: Da poco restaurata si trova nel centro cittadino e merita una visita mentre vi perdete nelle vie dello shopping .

 

Insomma cosa aggiungere se non un: Prenotate subito un biglietto alla scoperta di queste fantistiche tradizioni. 😀

Io amici penso di mettere nella mia TO DO LIST questo festival per il prossimo anno.. Ne vedremo delle belle..

Lascia un commento

Protected by WP Anti Spam