Elbphilarmonie: la nuova sala dei concerti di Amburgo

pubblicato in: Senza categoria | 1

Elbphilarmonie: l’edificio imponente ed ecologico che ospiterà le Sale dei Concerti di Amburgo

Tra i protagonisti dell’anno passato, in fatto di architettura, ci sono sicuramente il duo svizzero Herzog & De Meuron che, nel 2016, hanno firmato una serie di progetti di notevole importanza, come l’ampliamento della Tate Modern a Londra o Feltinelli Porta Volta a Milano. Uno dei progetti più interessanti, che ha fatto molto parlare e che ha avuto un notevole eco è certamente Elbphilarmonie di Amburgo. Si tratta di uno degli edifici più costosi della storia tedesca che nasce in un contesto di rigenerazione urbana molto dinamico, come quello dell’HafenCity, in pieno centro della città, dove si sta recuperando un’area dismessa di magazzini del vecchio porto fluviale sostituendola con edifici residenziali, uffici, alberghi e aree commerciali e la Elbphilarmonie è il fiore all’occhiello di questo ambizioso progetto.

Collocata sulla punta occidentale dell’area, ingloba un magazzino dismesso di mattoni rossi che i due architetti mantengono, sormontandolo con un volume di contrasto, realizzato con 1.110 pannelli di vetro ricurvo che riflettono il contesto attorno e sono bucati in alcuni punti. Il coronamento del nuovo volume è formato da profili ondulati di diverse altezze. L’edificio contiene una sala concerti, a cui si aggiungono gli spazi di servizio ed altre sale più piccole. Nell’area di attacco tra il vecchio ed il nuovo è stata creata una piazza pubblica elevata, un progetto tutto ecologico visto che la piazza è stata realizzata con pannelli di malta e carta riciclata, mentre il basamento, l’ex magazzino Kaispeicher A, è stato adibito a parcheggio multipiano, spa e sale conferenze di un hotel.

Elbphilharmonie, Februar 2015

Non mancano nella struttura ristoranti e bar che offrono un servizio eccellente, di classe, dove poter discutere dei concerti a cui si è assistito o per attendere gli eventi in programma.

L’opera è già accessibile ed è subito diventata protagonista di numerosi scatti sui social. Tra l’altro tutti vi possono accedere gratuitamente e godere del magnifico panorama su tutta la città, ma per assistere ai concerti bisogna acquistare un biglietto di ingresso alla sala di interesse. Da febbraio sarà possibile partecipare a dei tour guidati della durata di 60 minuti, alla scoperta di tutta la struttura, ma in particolare modo dei dettagli architettonici che ad un occhio poco attento possono sfuggire.

Dettaglio Elbphilarmonie

 

L’inaugurazione della struttura è avvenuta l’11 gennaio, alla presenza della cancelliera tedesca Angela Merkel; a tagliare il nastro il sindaco di Amburgo Olaf Scholz, l’architetto Jacques Herzog e il Direttore artistico della Filarmonica Christoph Lieben-Seutter, a seguire c’è stato un primo concerto nella Gran Concert Hall eseguito dalla NDR Elbphilharmonie Orchester diretta da Thomas Hengelbrock. I biglietti per gli eventi dei prossimi 6 mesi sono SOLD OUT, quindi bisogna affrettarsi per accaparrarsi un posto per gli eventi dei mesi successivi.

Come raggiungere Elbphilarmonie:

IN METRO Elbphilarmonie

Linea U3: Baumwall (Elbphilharmonie) (450 m dall’Elbphilharmonie)
Linea U4: Überseequartier (950 m dall’Elbphilharmonie)

 

IN BUS Elbphilarmonie
Bus 111: Am Kaiserkai (Elbphilharmonie) (150 m dall’Elbphilharmonie)
Bus 6: Auf dem Sande (550 m dall’Elbphilharmonie)

 

IN BATTELLO Elbphilarmonie

Ferry 72 (da Landungsbrücken pier): Elbphilharmonie (80 m dall’Elbphilharmonie)

I biglietti per i concerti valgono per un viaggio di andata e ritorno sui mezzi pubblici nel giorno dell’evento.

 

 

 

 

L’autore 

DUCCIO MALDERA

Nasco a Corato nel 1991. Ho sempre amato disegnare, l’arte e l’architettura, per questo mi sono iscritto alla facoltà
di Ingegneria Edile – Architettura al Politecnico di Bari, nella quale spero di lauearmi entro l’anno. Appassionato di
fotografia (seguitemi su Instagram: _dutch), mi piace viaggiare, cosa che ho sempre fatto con la mia famiglia sin da
bambino e cerco di cavarmela con le lingue straniere anche. Non sono un blogger professionista, non prendetemi troppo sul serio!

Una Risposta

  1. Hi there, just became aware of your blog through Google, and found that it’s truly informative. Im gonna watch out for brussels. I will appreciate if you continue this in future. Many people will be benefited from your writing. Cheers! edceegdkabdgdkgc

Lascia una risposta

Protected by WP Anti Spam